Otoplastica

Il problema delle orecchie a sventola o prominenti coinvolge spesso l'individuo

fin dalle prime fasi della socializzazione, poiche' e' un difetto fisico che spesso viene evidenziato dagli altri e puoe' causare disturbi psicologici alla persona.

L' otoplastica e' l’intervento che corregge le orecchie a sventola o orecchie
prominenti. L'intervento di otoplastica non e' indispensabile, da un punto di vista funzionale, ma ha una forte rilevanza sul piano psicologico, in quanto le orecchie a sventola possono creare imbarazzo, gia' da bambino, e condizionare sicurezza ed autostima e diventare un problema personale.
L'otoplastica, dunque, rappresenta la soluzione definitiva al problema dell
orecchie sporgenti, donando al volto del paziente un'armonia totalmente migliorata.

 

Quando intervenire?
 
Negli adulti, l'otoplastica e' un intervento chirurgico richiesto soprattutto da
coloro che, presentando delle orecchie a sventola, sproporzionate o malformate, si sentono a disagio o in imbarazzo. Tuttavia, non e' escluso che l'intervento possa essere richiesto anche per risolvere alcuni problemi di natura pratica, come per esempio il dolore alle orecchie troppo sporgenti, provocato da un casco per moto.
Negli individui piu' giovani, invece, sono di solito i genitori a sollecitare l'intervento,
in quanto avvertono un malessere celato del figlio, dovuto alle prese in giro dei compagni di scuola o dei coetanei. L'eta' minima, per realizzare l'operazione sui bambini, coincide col momento in cui cessa lo sviluppo delle orecchie e della cartilagine auricolare, quindi attorno ai 5 anni. Intervenire prima con un'otoplastica potrebbe essere inutile e, in alcuni casi, provocare una crescita anomala dele orecchie.
L'intervento viene eseguito in anestesia locale, senza ricovero notturno ovvero in
regime di Day Hospital con dimissione dopo poche ore dall’intervento.

L'operazione consiste nell'effettuare un'incisione dietro alle orecchie, in modo che la cartilagine auricolare possa essere rimodellata, ripristinando una opportuna piega dell'antelice ed effettuando la correzione della conca.

I punti di sutura vengono tolti dopo 8-10 giorni dall'intervento.

Una medicazione compressiva viene tenuta per alcuni giorni dopo l'intervento e poi sar� necessario indossare esclusivamente la notte una fascia elastica per altri 15 giorni; segue la ripresa di tutte le normali attività.

Dove Siamo

Le Ultime News

Lifting del collo con una nuova tecnica: minor trauma e migliori risultati   In molti credono che la zona del collo non possa essere ringiovanita tanto quanto quella delle palpebre e del viso. Vero o falso? Falso. Per ridurre le rughe dal collo si puo' ricorrere a un lifting o a un minilifting del viso, interventi che migliorano anche il tono e l’aspetto del collo. Con...  

Lipofilling del seno   Tecniche evolute permettono oggi di ottenere risultati sorprendenti. In numerosi casi il lipofilling mammario rappresenta la soluzione migliore per casi nei quali sia desiderabile un aumento volumetrico del seno. Rispetto a qualche anno fa l'evoluzione della tecnica ha portato alla condizioni di...  

Evoluzione del lifting liquido del viso: ridefinizione del mento con acido ialuronico   Evoluzione del lifting liquido del viso: ridefinizione del mento con acido ialuronico ripristinare volumi con acido ialuronico  secondo una tecnica precisa gia' codificata da alcuni anni provoca quello che viene soprannominato LIFTING LIQUIDO DEL VISO. L'ultima evoluzione di questa tecnica...  

EBOPRAS

UEMS

AICPE

logo aicpe